News & Blog

Social media trends: l’era del consumatore

By 12 gennaio 2022 No Comments
socialmediatrendsleradelconsumatore-thumb

I trend che modificheranno il social media marketing nel 2022 a livello globale

L’Era del Consumatore è iniziata molto tempo fa e noi ne abbiamo scritto spesso, ma la pandemia ha accelerato un’ascesa che oggi possiamo definire una vera e propria presa di potere.
I consumatori sono saldamente al comando e non hanno intenzione di abbandonare il trono.
Ma chi sono? Cosa cercano e, soprattutto, come possiamo intercettarne l’interesse?
Oggi gli utenti vogliono contenuti più personalizzati. Vogliono un servizio più veloce. Vogliono esperienze migliori. Vogliono essere ispirati. Vogliono dire la loro.
E vogliono tutto subito.
Analizziamo dunque alcuni dei trend globali che guideranno il social media marketing nel 2022.

TikTok batte Google e lancia i social media trends 2022

Dal settimo al primo posto in un anno? Ebbene sì: nel 2021 l’app social di proprietà di ByteDance è stata il sito più visitato, scalzando Big G dal gradino più alto del podio.
Nonostante il traffico di Google conti anche su Maps, Translate e News, nel mese di agosto (dopo la rimozione del ban USA) TikTok ha conquistato il primo posto senza mollarlo più, tanto da raggiungere nel 3Q un miliardo di utenti attivi.
Non sembra un azzardo, dunque, asserire che TikTok diventerà il leader dei social media e i competitor dovranno impegnarsi ancora di più per contrastarne l’egemonia.

A utenti che chiedono sempre maggior personalizzazione, fluidità e intrattenimento, il social cinese risponde con caratteristiche tecniche che rispondono pienamente ai nuovi canoni di comunicazione di marca tra utenti e brand.
Nel 2022 i video di TikTok vedranno la durata a disposizione degli utenti allungarsi, dando ancora “più spazio” agli utenti che vogliono veicolare contenuti e non solo intrattenimento puro, così come assisteremo a un rafforzamento delle funzioni dedicate alle dirette.

Ma queste non sono le sole novità che ci saranno svelate appieno quest’anno.
A fine Settembre 2021, durante TikTokWorld, sono state infatti anticipate nuove funzionalità dedicate a ADS e Shopping che arriveranno, forti dell’accordo siglato con Shopify e altri partner d’eccellenza, nel sempre più apprezzato mondo del social commerce.

Generare viralità, rafforzare la community e lanciare una comunicazione di intrattenimento su TikTok funziona quindi meglio che su altri social? Pare di sì.
Serve altro per iniziare a scaldare i motori?
L’hashtag #tiktokmademebuyit ha 7.9 miliardi di visualizzazioni. Poi non dite che non ve lo avevamo detto!

Instagram: video e shopping saranno i social trend del 2022

“Dovremo ripensare a cosa sia Instagram perché il mondo sta cambiando rapidamente e dovremo cambiare con esso”

Adam Mosseri (https://twitter.com/mosseri), responsabile di Instagram, ha chiuso il 2021 anticipando un anno di grandi cambiamenti per Instagram.
I video e tutto ciò che ruota attorno ai Reels, saranno al centro di una rivoluzione della content creation così come dell’adv, su questo ormai non possiamo più nutrire dubbi.
La recente eliminazione di IGTV a favore di video più lunghi e visibili nel feed, così come in una tab aggiuntiva dedicata a questo formato, ha accompagnato una sempre maggior importanza attribuita al contenuto più fruito dagli utenti: i Reels.

Guardando alle news già in roll out sappiamo che:

  • la durata delle Stories passa da 15 a 60 secondi;
  • nuove funzionalità per i Reels sono state rilasciate e aumenteranno nel tempo, avvicinandosi sempre più al modello TikTok;
  • sarà introdotto il Parental Control, in risposta alle sempre più forti critiche in merito a privacy e utilizzo di IG da parte dei minori;
  • pare sarà data a ogni utente la possibilità di scegliere un feed cronologico a scapito di quello algoritmico, restituendo agli utenti maggior controllo sull’esperienza social.

Mosseri ha inoltre parlato della necessità di introdurre ulteriori strumenti di monetizzazione per aiutare i creator a diventare veri e propri fornitori per le aziende, supportando queste ultime nelle relazioni con i propri influencers.
Altro punto cardine sia per gli utenti di tutta la piattaforma che per i brand, è il sistema di messaggistica, che rivestirà sempre maggiore importanza, assecondando il trend della rapidità di comunicazione tra clienti e fornitori, così come tra followers e aziende.

Instagram sembra dunque intenzionato ad abbracciare un cambiamento di paradigma, cogliendo il desiderio dei propri iscritti di avere contenuti di maggior valore, strumenti al servizio di creatività e relazione, così come di guadagno, grazie alle sempre più performanti funzioni relative allo shopping.

Non ci resta che prepararci a sfruttare ogni singolo asset che sarà messo a nostra disposizione!

Facebook nel 2022 punta alla conquista delle nicchie

Il social network numero 1 al mondo, con i suoi 2,9 miliardi di utenti attivi mensili, non molla la presa sul proprio pubblico e si prepara a investire.
Anche Facebook per il 2022 è pronto a seguire la scia dei social più di tendenza e a premiare, quindi, contenuti più veloci, più brevi.
Via libera dunque a video densi, rapidi e chiari, ancor meglio se in stile Reels e basta post lunghi, contenenti troppi link esterni e immagini non in altissima qualità.

Evoluzione ancor più interessante per il 2022 è sicuramente l’importanza che verrà data dal principale social di Zuckerberg alle nicchie: Gruppi, Live Audio Room e Facebook Live sono gli strumenti che meglio rappresentano il concetto di vicinanza con l’utente, agevolando relazioni e scambi con persone simili con gli stessi interessi e lo stesso linguaggio.
Anche i social media trend di Facebook assecondano dunque l’avvento dell’Era del Consumatore. Su Facebook ciò che più funziona, nel bene e nel male, sono le conversazioni. E il gigante blu lo sa bene!

YouTube Trend: evoluzione fra video e algoritmi

Se fino ad ora abbiamo citato i video come formato più rappresentativo del 2022, YouTube non può essere certo lasciato in disparte.
Nel 2022 la novità del 2021, ovvero YouTubeShorts, sarà ulteriormente potenziata. favorendo l’accesso e l’utilizzo della piattaforma da parte di creator giovani, abituati a creare video di breve durata, ma grande impatto e abili nel lavorare anche con il solo smartphone. YouTube si pone dunque come interlocutore della Gen Z senza problemi!

Grande trend del 2022 si vocifera sarà un cambiamento importante dell’algoritmo, che vedrà una minore incidenza dei Tag e un notevole peso attribuito al contenuto simile ad altri contenuti di successo.
Anche YouTube premierà i contenuti e, come Facebook, inizierà a puntare sulle nicchie, a pubblici altamente profilati a cui poter sottoporre vedere nuovi video, contenuti e prodotti interamente in target, migliorando al contempo user experience e performance pubblicitarie.

E Pinterest?

Pinterest punta tutto il 2022 sul suo cavallo di battaglia, ovvero la capacità di ispirare i consumatori, ma lo fa in linea con i suoi competitor: facendosi leva di conversione. Ne abbiamo già parlato diffusamente qui.

Il 2022 sarà dunque un anno di video, contenuti di valore, algoritmi e investimenti pubblicitari da giocare con astuzia.
Non ci resta perciò che iniziare a testare, studiare, migliorare e diventare veri videomaker, ma – soprattutto – ascoltare i consumatori!

Ventisette Digital

About Ventisette Digital